Perché senza grassi il tuo corpo non funziona

La nostra alimentazione è fondamentale per essere sempre in perfetta salute e per usufruire al massimo dei benefici di un allenamento. Pensate per esempio ad Arnold Schwarzenegger, secondo voi è stato in grado di sviluppare quel fisico soltanto con l’allenamento in palestra?

Ovviamente no, la sua alimentazione è stata fondamentale per raggiungere quei risultati. Abbinare allenamento e alimentazione permette di ottenere risultati altrimenti impossibili. Infatti, non sarebbe molto utile dedicare mezza giornata alla palestra e poi andare a cenare con Hamburger e patatine fritte.

Purtroppo in giro è molto facile trovare dei “guru” improvvisati che vendono delle diete miracolose per perdere “7 chili in 7 giorni”, ma queste “diete” sono solo delle truffe e sono potenzialmente molto dannose per la nostra salute.

Di solito le persone interpretano una dieta come un “mangiare meno, eliminare i grassi”, ma è un luogo comune sbagliato, che è frutto di una generale disinformazione.

La dieta consiste nel mangiare meno (o meglio, mangiare con criterio), è vero, ma non si deve mai eliminare grassi, proteine o vitamine. Il nostro corpo ha bisogno di tutti questi nutrienti per poter funzionare, basta solo capire quali grassi e quali alimenti sono più adatti alla nostra salute.

I grassi servono alla nostra dieta?

Assolutamente si.

I grassi contenuti negli alimenti sono estremamente importanti per la formazione delle cellule, per l’equilibrio ormonale e per l’assunzione di vitamine liposolubili.
Attraverso una alimentazione priva di grassi, il nostro corpo non riesce ad assimilare diverse vitamine (vitamina a,d,e e vitamina k)

Da non sottovalutare anche la sensazione di sazietà che danno. Dopo aver mangiato grassi ci sentiamo “pieni” e non vogliamo mangiare altro, questo non ci accade quando mangiamo alimenti poveri di grassi, e quindi sono indicati per combattere la “sensazione di fame”.

Grazie a questi benefici è chiaro che l’unico problema è la quantità di grasso che ingeriamo quotidianamente. La cosa migliore da fare è quella di moderare il consumo, cercando di evitare cibi troppo elaborati e pieni di conservanti.

Ma non bisogna fare solo attenzione alla quantità ma anche al tipo di grasso che assumiamo. Consigliamo di assumere prevalentemente grassi sani (insaturi e non idrogenati) come oli vegetali, noci, e pesce grasso (salmone, aringa, ecc.)

In media una persona adulta dovrebbe assumere almeno 60g di grasso al giorno per mantenere alti i livelli di salute.

Ovviamente mangiare troppi grassi fa male alla salute e non aiuta di certo a perdere peso. Un grammo di grasso contiene 9 calorie e perciò non bisogna esagerare con la quantità di grasso. Se si mangia troppi grassi, si finisce per assumere una quantità eccessiva di calorie, che viene accumulata in forma di grassi all’interno del nostro corpo.

Per finire, i grassi possono influenzare il nostro stato di salute: possiamo avere un transito intestinale perfetto, un sistema immunitario e ormonale forte e alti livelli di sazietà. Eliminare i grassi con diete povere di grassi può portare ad avere effetti collaterali indesiderati: intestino pigro e infiammato, facilità ad ammalarsi, fame vorace e difficoltà a dimagrire. Insomma, l’esatto opposto di quello che vorremmo ottenere!

commenti