L’importanza del sonno per mantenere la bellezza e la salute del corpo

Se, giustamente, da un lato sempre più si pone una particolare attenzione al come e al cosa si mangia e al praticare una attività sportiva per dimagrire e mantenere la bellezza e la salute del corpo, dall’altra non ci si può scordare del valore aggiunto dato dal sonno.

Infatti, quando si parla di migliorare il proprio stile di vita, non si può dimenticare quanto sia importante avere un buon sonno.

Di conseguenza, seppure sinteticamente, sarà bene approfondire le motivazioni che sottolineano l’importanza del sonno per dimagrire e mantenere la salute del nostro organismo.

La mancanza di sonno riduce l’efficacia della dieta

Dieta, attività fisica, ecc… Tentiamo di tutto per non essere più in sovrappeso…
Pur aggrappandosi disperatamente ad ogni tipo di soluzione, il più delle volte il perdere peso va ben oltre alle nostre forze e alla nostra volontà di dimagrire.

La spiegazione di tutto ciò, va ricercata nel non adeguato sonno.
Vediamo, perciò, di mettere a fuoco l’importanza che ha un sonno di qualità nelle nostre diete e nel nostro stile di vita.

Perché il sonno è importante per il nostro benessere?

L’importanza del sonno per la nostra salute è ben stabilita, come è, oggigiorno, sempre più noto l’impatto che può avere sulla nostra perdita di peso. Infatti, sono enciclopedici i risultati di studi e ricerche che testimoniano come, ad esempio, il dormire meno di 7 ore a notte possa ridurre o addirittura eliminare i benefici della dieta. Pertanto, questa continua ricerca e sperimentazione ha portato alla luce e dimostrato la correlazione esistente tra il sonno e la perdita di peso.
In sostanza, se manca il sonno, si perde meno grasso, anche se si segue una rigida dieta. Il motivo principale di questo fenomeno è che durante il sonno, se si dorme meno di 7 ore a notte, i processi metabolici non vengono eseguiti correttamente.

Di seguito il nostro metabolismo non riesce a lavorare bene durante la giornata e questo comporta una funzione ridotta della digestione e dell’elaborazione dei cibi.

I carboidrati, ad esempio, non vengono bruciati del tutto correttamente e quelli superflui vanno a finire nelle “riserve” di grasso.

Dormire troppo poco non è solo controproducente per la dieta svolta ma porta anche a diversi problemi legati alla salute del nostro apparato gastrointestinale.
Le conseguenze variano da individuo a individuo e possono manifestarsi in sintomi come il mal di stomaco, crampi, dolori intestinali e spossatezza.

Privare il proprio corpo di un buon sonno non fa solo ingrassare perché contrasta gli effetti positivi della dieta ma in combinazione con altri fattori come stress, nervosismo, stanchezza e debolezza, può portare a influenze intestinali e ad altre patologie di stomaco.

Perdere peso dormendo non è una utopia…

È, quindi, la scienza a dimostrare come il “dimagrire con il dormire” sia davvero lontano dall’essere una semplice utopia. Ovviamente, questo, non significa dormire per undici ore a notte, ma, molto più praticamente, nel fatto di avere un sonno che si potrebbe definire di qualità.

Tra il perdere peso e l’indice della massa corporea, di conseguenza, esiste il sonno.

Varie sperimentazioni effettuate da celeberrime università di tutto il mondo, infatti, hanno messo in correlazione un sonno non sufficiente ad una aumentata massa corporea.

Altra rilevante scoperta è stata quella che ha definitivamente dimostrato come il sonno sia in grado di influenzare la produzione di leptina, nota anche come ormone della sazietà. Nelle numerose fasi di sperimentazioni effettuate, vari soggetti di età diversa, sottoposti a questa specifica ricerca, hanno rilevato che il suo livello aumenta o diminuisce in base alla qualità e alla quantità di ore di sonno.

Chi dormiva di meno, in pratica, vedeva aumentata la secrezione di grelina, un ormone che stimola l’appetito. Quindi, se ci sentiamo più affamati e non riusciamo a perdere effettivamente peso, sappiamo che molto dipende dal fatto che non si dorme né bene né a sufficienza. Questo comporterebbe un leggero aumento della fame che si aggirerebbe intorno alle 400 calorie. In parole semplici questo significa che ogni volta che dormiamo troppo poco, il nostro corpo assume in media 400 calorie in più!

Il sonno, elemento fondamentale per dimagrire e per mantenere la salute e la bellezza del nostro corpo

Un sonno adeguato e riposante è, dunque, la chiave per dimagrire, com’è assolutamente un elemento base per preservare la nostra saluta e la bellezza.
Tuttavia, non è solamente una mera questione di ore trascorse a dormire, visto che conta, anche, la qualità del sonno.

In conclusione, dormire sonni tranquilli è basilare per la perdita di peso, oltre che essere un mezzo efficace per la salute e la nostra bellezza.

Non esiste una risposta esatta alla domanda di quante ore bisognerebbe dormire, più che altro, conta quanto si è riposati quando ci si alza al mattino e come ci si sente.

Un altro indicatore chiave che aiuta a capire se il proprio sonno è buono e di qualità, è quello della concentrazione durante il giorno. Se ci si sente in forma e ci si riesce a concentrare senza essere distratti, allora significa che la durata del sonno è giusta.

Di norma, la quantità di sonno necessaria, si aggira alle 7 – 8 ore a notte.

Il giusto materasso è la base di un sonno di qualità!

Come già spiegato in precedenza, il sonno non viene valutato solo nella durata ma bensì anche nella qualità. Perciò dormire bene e dormire tanto non è la stessa cosa.

La base di un buon sonno è il giusto materasso scelto in base alle preferenze individuali. Sostanzialmente però, gli esperti consigliano un materasso piuttosto rigido. Oltre a scegliere un buon materasso, bisogna però fare anche attenzione a scegliere la giusta rete a doghe.

commenti